Categorie
Trattamenti

Corso per diventare massaggiatore a Roma: da dove iniziare

Avete mai pensato di iniziare un corso per massaggiatore?

Se siete di Roma e dintorni potrebbero esserci varie occasioni.

Avete intenzione di pensare a un corso gratuito di qualche scuola x improvvisata? No, questo non posso consigliarvelo ma posso consigliarvi i corsi base e non di una scuola specializzata.

Noi non dobbiamo diventare degli anonimi dilettanti, noi dobbiamo imparare un mestiere e con questo mestiere poterci campare.

E, onestamente, ci si campa anche alla grande.

Statistiche alla mano la professione del massaggiatore, negli ultimi 10 anni, ha avuto un boom di richieste pazzesco così come pazzesco è diventato il mondo del benessere e del relax. Ha inciso parecchio sull’economia del nostro paese la nascita di centri estetici, spa, centri termali, luoghi dove è possibile recuperare un po’ di energia e un po’ di relax dopo le fatiche di settimane divise tra lavoro e casa.

Ed è lì, proprio in questa ricerca di professionalità in grado di dare continuità a un trend che non smette di migliorare, che la figura del massaggiatore diventa molto importante. Grazie a scuole che sono in grado di insegnare bene, con insegnanti professionisti, anche chi non è più giovanissimo ha un’opportunità di cambiare in meglio la propria vita e nell’arco di un anno.

Basta avere le idee chiare e capire quali siano i corsi da fare e come.

I corsi principali di massaggio

I corsi principali a cui affidarsi per iniziare questo viaggio nel mondo del massaggio sono 4:

  • corso di massaggio base
  • corso di massaggio sportivo
  • corso di massaggio olistico
  • corso di massaggio ayurvedico

Se sei di Roma o dintorni pensaci seriamente ad iniziare uno di questi corsi che di solito si svolgono nel weekend proprio per lasciare a coloro che lavorano di continuare a lavorare durante la settimana e di ritagliarsi un paio di giorni per fare un corso pratico di 8 ore che sia in grado di poter dare un’opportunità differente a una vita che ci sembra andare su binari standard.

Qui non si tratta solo di imparare un mestiere ma di dare alla nostra vita una dignità nuova, una sferzata di novità che ci potrà permettere di lavorare in proprio o come dipendente ma senza la paura del posto fisso, perché si ha un mestiere tra le mani che si può svolgere ovunque si voglia.

Ma torniamo ai corsi.

Il corso di massaggio base è il primo a cui vi consiglio di approcciare ed è anche giusto partire da un corso che vi dia un’infarinatura generale e che ci permetta di essere in grado di chiudere un’ora di massaggio già dopo il primo corso. Corso incredibile questo che non solo ci insegna le varie tecniche di manipolazione e digitopressione che ci servono per manipolare e massaggiare, appunto, le varie parti del corpo ma anche le varie parti del corpo stesso. Come si chiamano, cosa sono, dove si trovano. Le lezioni di anatomia sono fondamentali per iniziare a lavorare in questo campo, abbiamo bisogno di sapere dove sia il trapezio se qualcuno ci dice di avere un dolore proprio lì, non trovate?

Il corso di massaggio sportivo è quello che ci dà la possibilità di lavorare con atleti e squadre che hanno bisogno di un massaggio che alimenti e migliori le prestazioni. E questo può farlo un massaggiatore sportivo che impara l’arte del massaggio decontratturante e che è in grado di migliorare anche il recupero da traumi ed infortuni più o meno gravi. Un massaggiatore sportivo può e deve lavorare nel pre-gara, durante se ce n’è bisogno e anche nel post gara proprio per riuscire nell’intento di migliorare i muscoli affaticati con un massaggio in grado di far recuperare prima dalla stanchezza. Oltretutto le scuole autorizzate, grazie a un esame integrativo che si chiama CSEN, sono in grado di inserire i propri massaggiatori sportivi nel circuito Coni, quindi davvero un ampio spettro di possibilità lavorative si apre davanti agli occhi degli interessati.

Il corso di massaggio olistico (che io consiglio sempre di intraprendere dopo il corso di massaggio base) è quello più richiesto, in tutte le sue accezioni internazionali, in quelli che sono centri estetici, termali e spa. E’ il massaggio rilassante per eccellenza e ci sono varie tecniche che aiutano nel rilassare il corpo e quindi di conseguenza nel togliere via tutte quelle tensioni che si accumulano durante la nostra vita di tutti i giorni. Massaggi tradizionali, orientali, con le pietre calde messe su punti strategici. Una bella sorpresa per chi ha voglia di lavorare subito.

Il corso di massaggio ayurvedico è quello che più di tutti parte dall’assunto che il corpo e la mente siano collegati e che toccare determinati punti del nostro corpo non possa che far bene anche alla nostra mente, nello specifico al nostro sistema nervoso. Il massaggio ayurvedico è quello più legato alla medicina tradizionale orientale e nell’accezione della riflessologia plantare che io non posso non considerare davvero un corso che farei io stessa con grande curiosità. La riflessologia parte dall’appunto come il massaggio ayurvedico, per cui toccare alcune zone della pianta del piede corrisponda a un benessere di alcuni organi interni e anche della nostra mente. E questo è rispettabile e anche comprovato se pensiamo al nostro corpo come a una complessa ramificazioni di nodi e di energie che si incrociano.

Questi sono i 4 corsi principali che possiamo frequentare ma vi assicuro che ci sono tantissimi corsi collaterali che ci permetteranno di essere sempre più specializzati. E in un mondo che va verso il futuro la specializzazione nel lavoro ci rende sempre più appetibili come possibili impiegati. E proprio per questo vi consiglio di provare a cambiare la vostra vita senza pensare che sia troppo tardi, senza pensare di non avere più tempo ed età per fare una scelta radicale.

Chiedere informazioni è un modo molto intelligente di prendere tempo e nel frattempo di lasciarvi incuriosire anche da campi e lavori a cui non avevate pensato fino a un attimo prima. Allora perché non provare?

Autore: Gilda M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *