Categorie
Salute

Diverticolosi: come tenerla sotto controllo

I diverticoli sono formazioni cave a forma di sacchetto presenti spesso nell’intestino crasso e nel colon. La presenza di queste formazioni si chiama diverticolosi, una condizione non troppo grave e piuttosto comune con l’età: basti pensare che circa la metà degli americani di età superiore ai 60 anni ne soffre.

La diverticolosi va però tenuta sotto controllo poichè potrebbe trasformarsi in diverticolite, una malattia che provoca l’infiammazione dei diverticoli, che si manifesta quando le parti deboli della parete intestinale cedono alla pressione, causando il rigonfiamento di queste sezioni.

In presenza di diverticolite, i diverticoli si infiammano e si infettano, oppure possono lacerarsi, e ciò può portare a seri problemi di salute o complicazioni, tra cui:

– nausea
– febbre
– forte dolore addominale
– sangue nelle feci
– ascesso

Tenere la diverticolosi sotto controllo con la dieta

Una dieta sana può essere utile per tenere sotto controllo la diverticolosi: in presenza di diverticoli vi sono degli alimenti proibiti, mentre altri saranno molto d’aiuto nel trattamento della malattia.

Secondo uno studio, una dieta che limita gli alimenti ad alto contenuto di oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli può giovare alle persone che soffrono di diverticolosi. Questi cibi includono:

– alcuni frutti, come mele, pere e prugne
– latticini, come latte, yogurt e gelato
– alimenti fermentati, come crauti o kimchi
– fagioli
– cavolo e cavoletti di Bruxelles
– cipolle e aglio

Alimenti ad alto contenuto di fibre

Gli alimenti ad alto contenuto di fibre possono essere utili per le persone che soffrono di diverticolosi, e possono anche aiutare a prevenirla. Tuttavia, ogni individuo è diverso e il fabbisogno specifico di fibre varia in base alle condizioni e ai sintomi.

Se avete un dolore costante, il medico potrebbe suggerirvi di limitare l’assunzione di questi alimenti per un po’ di tempo. Questo perché la fibra aggiunge volume alle feci e può aumentare la peristalsi o le contrazioni del colon, cosa che può provocare dolore.

Gli alimenti ricchi di fibre che potreste voler limitare o evitare includono durante una riacutizzazione della diverticolosi includono:

– legumi come fagioli, ceci e lenticchie
– cereali integrali come riso integrale, quinoa, avena, amaranto, farro e bulgur
– frutta

La dieta occidentale

Una “dieta occidentale” ad alto contenuto di grassi e zuccheri e povera di fibre può essere collegata all’aumento nell’incidenza della diverticolite. Secondo gli studi, evitare alcuni alimenti può aiutare a prevenirla o a ridurne i sintomi:

– carne rossa
– grani raffinati
– latte intero
– cibi fritti

Infine, in passato, i medici raccomandavano che le persone con diverticolite o diverticolosi dovessero evitare noci, popcorn e semi vari, questo perché si pensava che le minuscole particelle di questi alimenti potessero depositarsi nei diverticoli e provocare un’infezione. Tuttavia, di recente, la maggior parte dei medici si è allontanata da questo consiglio, perchè la ricerca moderna non ha mostrato prove che collegano questi alimenti a problemi diverticolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *