DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: La Terapia Dialettico Comportamentale

La Terapia Dialettico Comportamentale (DBT), ideata da Marsha Linehan (1993a, 1993b), si è sviluppata come trattamento ambulatoriale, formato e validato per pazienti di sesso femminile che rispondevano ai criteri diagnostici per il BPD e che mettevano in atto ripetuti gesti autolesivi. Oggi questo approccio è stato esteso a tutti i pazienti con BPD e viene spesso indicato come trattamento […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Principali Tecniche Di Trattamento

I metodi descritti in questa sezione sono comunemente impegnati nel trattamento di pazienti con DD e in particolare con BPD e SUDS. Essi possono essere incorporati, adattati e modificati in base alle esigenze di ogni particolare paziente o contesto (Fioritti & Solomon, 2002). Il primo paragrafo riporta trattamenti utilizzati specificatamente per pazienti con disturbo di personalità e dipendenza da […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Presa In Carico Per Pazienti Borderline Dipendenti

Relativamente alle possibilità di presa in carico che possono essere rivolte a pazienti con BPD e SUDS, Welch (2006) propone un quadro abbastanza esaustivo della situazione americana: Trattamento utilizzato nel caso di abuso di sostanze: questi tipi di trattamenti in genere si prefiggono diversi tipi di obiettivi, quello ideale viene rappresentato dall’astinenza. Nonostante ciò gli operatori sono […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Rapporto Tra Disturbo Borderline E Disturbi Correlati all’Uso di Sostanze

Una parte della letteratura ritiene che i disturbi di personalità aumentano la vulnerabilità dell’individuo ad utilizzare sostanze, queste diventano dunque una sorta di autoterapia. L’aspetto del BPD che causa questo tipo di relazione è l’impulsività, a sua volta collegabile ad un ambiente frammentato e deviante e a deficit nel sistema serotoninergico (Caspi, Begg, Dickson, Harrington, Langley, Moffit & Silva, 1997; […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Doppia Diagnosi

Con il termine doppia diagnosi (DD)2 si intende, letteralmente, la presenza contemporanea di due disturbi psichiatrici che soddisfano i criteri diagnostici di un sistema nosografico di riferimento, nella nomenclatura psichiatrica si intende invece la compresenza di SUDS (dipendenza o abuso), con un altro disturbo psichiatrico (American Psychiatric Association, 1994; Faravelli, 2005; Manna, Daniele & Pinto, 2002). Il termine DD deriva […]

Bord

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze

L’assunzione di sostanze tossiche costituisce un fenomeno che sta assumendo un’importanza sempre maggiore e che, nonostante il gran numero di indagini, presenta notevoli ambiguità. Anche se il problema medico-sociale dell’uso di sostanze è un fenomeno abbastanza recente, il suo uso è estremamente antico, se nota la presenza già nella Bibbia, nella cultura mediterranea e nelle mitologie pagane (Davison […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ: MODELLO SISTEMICO

L’approccio sistemico-relazionale ha costruito la sua metodologia clinica intorno all’idea che il disagio psichico può essere colto attraverso l’osservazione delle relazioni umane. Si tratta di relazioni specifiche, peculiari e necessarie per lo sviluppo di ogni individuo, ovvero quelle che vengono a costituirsi all’interno del nucleo familiare (Davison & Neale, 2004). Il paziente allora non è […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ: MODELLO COGNITIVO- EVOLUTIVO

I più recenti sviluppi teorici e clinici di matrice costruttivista hanno portato allo sviluppo di una prospettiva cognitivo-evolutiva e della teoria dell’attaccamento, che ne è l’importante matrice concettuale di riferimento (Lambruschi, 2004). Uno dei maggiori esponenti, relativamente alle sue concettualizzazione sul BPD, è Giovanni Liotti (2001), la cui posizione può essere vista come un’integrazione della […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ: MODELLO COGNITIVO-COMPORTAMENTALE

Le terapie cognitivo-comportamentali si sviluppano gradualmente nel corso degli anni settanta attraverso una integrazione dei principi comportamentisti e cognitivisti, di conseguenza l’attenzione clinica tende a focalizzarsi sia sul comportamento manifesto che sulle variabili interne all’individuo (Lambruschi, 2004). Nell’ambito delle psicoterapie cognitive sono stati proposti due modelli relativi al BPD, il modello di Aaron Beck (Prezter […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ: MODELLO PSICOANALITICO

La teoria delle relazioni oggettuali rappresenta un’evoluzione della teoria psicoanalitica. Essa si occupa della modalità con cui i bambini incorporano l’immagine e i valori delle persone importanti, come i genitori. L’attenzione viene posta sul modo in cui i bambini si identificano con le persone a cui sono legate da un forte attaccamento emozionale, questi oggetti […]