Jacobson e la formazione dell’io nei bambini (spiegazione psicologia)

Dopo aver postulato lo stato iniziale di indifferenziazione, la Jacobson si accinge a descrivere i processi di sviluppo che portano all’instaurazione di un senso stabile dell’identità, con il concomitante edificarsi della struttura psichica. E’ consapevole della connotazione duale del concetto di identità che fa riferimento per la sua definizione a elementi di uguaglianza e di […]

Sindrome di Raynaud: riassunto e caratteristiche generali (medicina)

Le cosiddette mani fredde sono dovute, nella maggior parte dei casi, a un disturbo circolatorio che coinvolge i piccoli vasi sanguigni delle dita, chiamato fenomeno di Raynaud. È caratterizzato da improwise crisi di pallore e cianosi delle dita, che si traducono in un mutamento di colore delle estremità. Generalmente i fattori scatenanti sono rappresentati dall’esposizione […]

Rimedi per la disfagia secondo la medicina e la omeopatia

La disfagia è il termine tecnico per definire un’alterata deglutizione. Si riconoscono fondamentalmente 2 forme principali di disfagie: in quella cosiddetta oro-faringea si fa fatica a trasferire volontariamente il cibo dalla cavità della bocca nell’esofago. Le cause? Processi infiammatori della cavità orale della faringe ma anche affezioni neurologiche (come ii morbo di Parkinson ola distrofia […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline: Storie Cliniche

Sono presentati in questo capitolo una sintesi di due casi clinici, il primo di un Ser.T. e il secondo di una Comunità Terapeutica. I casi sono stati selezionati dagli operatori in base alla loro pertinenza con l’argomento della ricerca. Sono riportate in seguito all’esposizione di ciascun caso clinico anche delle riflessioni personali. Il Caso Borderline di Laura […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Dual Focus Schema Therapy

La “Dual Focus Schema Therapy” (DFST) nasce in ambito cognitivo comportamentale e viene proposta da Ball (Ball, 1998; Ball, Richardson, Connolly, Bujosa & O’Neall, 2005). La terapia parte dell’assunto che i disturbi di personalità nascono da un’interazione tra fattori biologici e ambiente fallimentare: entrambi portano a reazioni emotive intense, credenze negative di sé e degli altri, […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Farmacoterapia

Il trattamento farmacologico per pazienti con BPD e SUDS richiede alcuni indicazioni specifiche fondamentali per la gestione terapeutica. Alcuni autori infatti (Weiss & Najavitis, 1994) sono riluttanti a prescrivere farmaci a pazienti con DD per le seguenti ragioni: Timore di interazioni tossiche tra farmaci e sostanze; Timore di migliorare la condizione del paziente, facendo in […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Psicoterapia Individuale e di Gruppo

Psicoterapia Individuale Alcuni autori concordano che una forma di psicoterapia sia fondamentale nelle varie parti del processo terapeutico, anche se non c’è accordo su quali forme di psicoterapia adottare. Indipendentemente dall’approccio teorico-clinico di riferimento, ciò di cui questi pazienti sembrano avere bisogno è un giusto equilibrio tra sostegno e conforto per quello che si prospetta come un percorso non […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Prevenzione delle ricadute

Il trattamento di prevenzione delle ricadute è un insieme di tecniche cognitivocomportamentali volte a sviluppare una conoscenza approfondita dei meccanismi mentali e comportamentali che precedono e causano le ricadute, al fine di potenziare l’autocontrollo. Sul piano cognitivo vengono analizzati i meccanismi psicologici dell’ambivalenza, le situazioni ad alto rischio e i meccanismi mentali che portano a decisioni apparentemente irrilevanti, […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: Colloquio motivazionale

Questa tecnica è finalizzata ad aumentare la motivazione al cambiamento comportamentale e risulta particolarmente utile nella fase di “aggancio” di pazienti con BPD. Il colloquio motivazionale è un metodo direttivo centrato sul paziente, che mira ad aumentare la motivazione interna al cambiamento dell’individuo attraverso l’esplorazione e la risoluzione dell’ambivalenza. La disponibilità della persona al cambiamento non […]

DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITÀ

Disturbo Borderline E Disturbi Correlati All’uso Di Sostanze: La Terapia Dialettico Comportamentale

La Terapia Dialettico Comportamentale (DBT), ideata da Marsha Linehan (1993a, 1993b), si è sviluppata come trattamento ambulatoriale, formato e validato per pazienti di sesso femminile che rispondevano ai criteri diagnostici per il BPD e che mettevano in atto ripetuti gesti autolesivi. Oggi questo approccio è stato esteso a tutti i pazienti con BPD e viene spesso indicato come trattamento […]